Home > Punti a briscola

Punti a briscola

Punti a briscola

La briscola è un gioco di carte molto diffuso su tutto il territorio Italiano. Essa possiede un elevato numero di varianti a seconda della regione in cui viene giocata. Resta comunque un gioco molto divertente praticato sopratutto dai gruppi di persone anziane all'interno dei bar ma anche dai più giovani. Mazzo Si usa un mazzo da 40 carte eliminando i jolly. Regole Il mazziere,una volta che i giocatori si sono disposti intorno al tavolo da gioco, distribuisce tre carte ciascuno , lasciando poi una carta, coperta in parte dal mazzo, al centro del tavolo.

Partendo dal giocatore posto a destra del mazziere ogni giocatore scarterà la carta che riterrà più opportuna con lo scopo di aggiudicarsi la mano o totalizzare il maggior numero di punti. Egli non sarà costretto a gettare una carta dello stesso seme di quella già scoperta nel tavolo. Ad aggiudicarsi la mano sarà o il primo giocatore che determina il seme di mano calando la carta detta carta dominate , o un altro giocatore che scarta una carta del seme di mano con valore maggiore oppure giocando una qualsiasi carta del seme di briscola, anche con valore di presa inferiore rispetto alla carta dominante. Registrati per giocare gratis - Hai perso la password?

Menu Principale. Registrati E Gioca! Domande Frequenti. Video Istruzioni. Galleria Fotografica. Regolamento Poker. Regolamento Burraco. Regolamento Scala Regolamento Briscola. Regole Briscola Chiamata. Regolamento Tressette. Regolamento Traversone. Regola - Disconnessione. Regola - Seduta In 4. Regola - Assegnazione Premi. Biska Points E Soldi Virtuali. Svolgimento della Partita: I Round nella briscola: Disposti i giocatori, il mazziere mischia le carte senza guardare il mazzo, distribuisce 3 carte ciascuno facendo 3 giri e lascia una carta sul tavolo coprendola per metà con il mazzo posto trasversalmente ad essa, in modo che rimanga visibile a tutti per l'intero gioco: Partendo dal giocatore a sinistra del mazziere [2] e continuando in senso orario [3] , ogni giocatore calerà la carta che riterrà più opportuna, con lo scopo di aggiudicarsi la mano o di totalizzare il maggior numero di punti da solo o nel gioco di coppia o di gruppo.

Da parte dei giocatori non esiste alcun obbligo di giocare un particolare tipo di seme, come invece avviene in altri giochi basati sull'atout. Alla fine la mano è vinta dal giocatore che ha calato la carta di briscola col valore di presa maggiore o, in mancanza di questa, dal giocatore che ha calato la carta del seme di mano con il valore di presa maggiore. Se nessuno ha strozzato la dominante e se nessuno ha giocato una briscola, la mano è vinta dal primo giocatore di mano. La partita consiste quindi in un avvicendamento di diverse mani che si concludono con l'esaurimento del tallone, all'esaurimento del quale si ha l' ultima mano la quale è giocoforza costituita da tre prese che avvengono senza pescare altre carte, in quanto queste sono finite.

Data la delicatezza di questa fase del gioco, solitamente vengono adottate delle regole diverse rispetto al resto della partita: Inoltre nell'ultima mano è possibile guardare il proprio pozzo diversamente dal resto della partita. In questo modo il 7 diventa la seconda carta più alta, e il 3 diventa un liscio. Una partita è vinta se il giocatore o la coppia o la squadra ottengono almeno 61 punti: Nel gioco a 4 si possono fare dei segni convenzionali al capitano uno per squadra, da nominare all'inizio che di conseguenza comanda il gioco del proprio compagno, conoscendone le carte.

Ovviamente i segni devono essere rapidi, in modo da non farli notare agli avversari. Alla prima mano è generalmente vietato parlare e fare alcun tipo di gesto al compagno anche se in alcune zone va diffondendosi questa possibilità. Ad esempio, se il capitano alza la spalla ad indicare la Regina o Cavallo, il compagno potrà dirgli "due sopra" ad indicare il Tre, o "due sotto" ad indicare il Sette.

Nella briscola, è possibile applicare anche gli accusi , regola non molto diffusa. Si effettuano con il 9 cavallo e con il 10 Re dello stesso seme. Se il 9 e il 10 sono di briscola dicesi accusa di briscola e vale 40 punti che si devono sommare al punteggio della passata. Se il 9 e il 10 sono dello stesso seme ma non di quello di briscola dicesi semplicemente accusa e vale 20 punti che si devono sommare al punteggio della passata.

Briscola - Wikipedia

Per giocare a Briscola si utilizza un mazzo di 40 carte diviso in 4 semi, ciascuno di 10 carte. Nel mazzo vi sono un totale di punti, pertanto vincerà il round. Regole e varianti del gioco di carte Briscola italiana, con collegamenti ad altre fonti di asso: 11 punti tre: 10 punti Re: 4 punti Regina: 3 punti Fante: 2 punti. Briscola è un popolare gioco di carte. Le origini della briscola sono controverse, alcuni giochi quasi a sé stanti. Nella briscola non si possono vedere i punti. I punti disponibili per ciascun gioco sono in totale Se il tavolo è un "testa a testa" o "a coppie" vince il giocatore (o la coppia) che ne ha. Briscola. La briscola è un gioco di carte molto diffuso su tutto il territorio Italiano. con lo scopo di aggiudicarsi la mano o totalizzare il maggior numero di punti. Le regole e il punteggio delle carte nel gioco della Briscola: come si gioca, come si calcolano i punti e i siti per giocare online. Briscola in due LE CARTE. Un mazzo di carte italiane da Gli Assi valgono 11 punti; il Tre vale 10; il Re 4; il Cavallo 3; la Donna o il Fante 2. Tutte le altre.

Toplists